martedì 9 dicembre 2014

ALICE INCONTRA ALESSANDRO D'AVENIA

Ebbene sì, miei cari, sono finalmente riuscita a raggiungere uno dei miei numerosi obiettivi e dopo tanta attesa ho incontrato il mio maestro di vita, il mio esempio. Sono passate settimane dall'evento ed ancora stento a crederci; se ci ripenso sento di nuovo l'emozione insinuarsi sotto la mia pelle e mi sembra tutto un sogno.
Chi di voi mi conosce è consapevole del fatto che io ammiri incredibilmente quest'uomo. E' stato in grado di insegnarmi a cogliere la bellezza delle cose, anche delle più piccole, mi ha resa una persona migliore e ha fatto sì che mi decidessi a dare una svolta alla mia vita, prendendone le redini e decidendo cosa farne. E' per questo che gli sarò eternamente grata, e aver avuto la possibilità di guardarlo negli occhi e dirglielo è stato qualcosa di meraviglioso.
Durante l'incontro, avvenuto qui a Palermo, era presente il Presidente del Senato Pietro Grasso, ed insieme hanno contribuito a rendere quella serata, una serata indimenticabile. Alessandro è stato impeccabile come al suo solito, mostrandosi a tutti i presenti in tutta la sua semplicità. Oltre ad essere un grande scrittore è infatti anche un grande uomo: non ha mai permesso alla fama di fargli perdere di vista gli obiettivi iniziali, mantenendosi sempre con i piedi per terra.





Nonostante non fosse prevista una firma copie, ha voluto ugualmente ricavare un po' di tempo per dedicarsi ai suoi lettori e accontentarci tutti. Io sono riuscita ad avere un autografo e in via del tutto eccezionale, una foto. In via del tutto eccezionale, capite quanto possa esser felice?

Perdonate la mia faccia orribile, ma è stata una foto fatta in circa due secondi, visto che in teoria non potevamo scattarne. L'importante tanto è il fatto che sia presente anche lui nella foto, il resto non importa.

Nient'altro, volevo soltanto mettere al corrente voi lettori di questo incontro speciale. Spero che non vi dispiaccia.

Vi abbraccio tutti fortissimo,
Alice. 

8 commenti:

  1. L'avevo vista su WhatsApp, cavolo. Che invidia bestiale.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Tesoro, arriverà anche il tuo momento

      Elimina
  2. Che bel post. Comprendo l'emozione e l'entusiasmo.
    Sabato sono stato a un incontro con Donato Carrisi, autore italiano che stimo tantissimo, quindi condivido. Anche la foto sgranata, in cui io sono uscito malissimo e mio fratello benissimo, alla faccia mia. :-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie mille, Mik :)
      In fondo non è la foto che conta, fa nulla, tanto quelle che dovrebbero venire meglio in realtà sono sempre le peggio riuscite!

      Elimina
  3. Che bella foto ^_^ immagino l'emozione!!! Devo assolutamente leggere il suo ultimo libro, sto sentendo tutti pareri super positivi!!! ciao Maria

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Maria, grazie mille!:)
      Ciò che inferno non è te lo consiglio davvero tanto, fammi sapere se lo leggi alla fine!

      Elimina
  4. Ma che bellissima esperienza che dev'essere stata Ali! Di D'Avenia ho letto solo pochi libri ma da quei pochi ho subito avuto una sensazione bellissima. E nella foto sei super carina, sei stata fortunata allora ad averla ;)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ma ciao, Clà! :) Ti ringrazio tanto per il complimento!
      Purtroppo di libri ne ha scritti pochi, ma concordo con te quando dici che trasmettono una bella sensazione!

      Elimina

Se hai apprezzato il post, lascia un segno del tuo passaggio. Mi fa sempre piacere leggere i vostri commenti:)