lunedì 22 settembre 2014

Chi ben comincia.. #13

Buonasera, miei viandanti. Come procedono le vostre vite in questo periodo? Qui dell'autunno non c'è neanche l'ombra, e il caldo è asfissiante. Più che l'inverno sembra stia arrivando l'estate.
Ci tenevo a scusarmi con tutti voi, lettori più affezionati e lettori di passaggio, se la mia presenza in questo periodo è diventata sempre più rara, ma questo Settembre è stato pieno di cambiamenti e nuovi inizi, perciò avrò bisogno ancora un po' di tempo per riprendere con i vecchi ritmi, e riorganizzarmi il tempo così da trovare uno spazio anche per il blog, parte fondamentale della mia vita. E' per questo che ho smesso di passare dai vostri blog e di farmi sentire con tutti voi, ma al più presto tornerò ad essere la solita Alice.
Bene, penso di avervi annoiati abbastanza con le mie chiacchiere, ed è tempo di cominciare con la rubrica di oggi.
Rubrica ideata dal blog Il profumo dei libri che consiste nel proporvi, ad ogni nuovo appuntamento, l'incipit di un libro scelto a caso.

Tutti pensano che sia stata colpa della neve. In un certo senso, è così.
Stamattina, quando mi sono svegliata, il giardino era coperto da una sottile coltre bianca. Appena un paio di centimetri, ma in questa zona dell’Oregon una leggera spruzzata è sufficiente a paralizzare ogni attività, mentre l’unico spazzaneve della contea si dà da fare a ripulire le strade. Dal cielo continua a cadere neve acquosa – e cade, e cade – di quella che non attacca. Comunque, è abbastanza per saltare la scuola. Teddy, mio fratello piccolo, lancia un grido di guerra quando la radio della mamma, sintonizzata sulle onde medie, annuncia la chiusura delle scuole. — Viva la neve! — strilla. — Papà, andiamo fuori a fare un pupazzo! Papà sorride e picchietta sulla pipa. Ha cominciato a fumarla da poco, fa parte della fissa per gli anni Cinquanta che gli è presa ultimamente. Si mette persino il cravattino. Non ho ancora capito se è solo una questione di moda o un modo ironico di proclamare che una volta era un punk e adesso un insegnante di lettere di scuola media. O forse, semplicemente, essere diventato insegnante lo ha reso davvero un po’ antiquato. Comunque sia, mi piace l’odore del tabacco da pipa. È dolce e affumicato, mi ricorda l’inverno e le stufe a legna.
— Ci possiamo provare — dice papà a Teddy — ma questo nevischio attacca a malapena. Credo che dovrai accontentarti di un’ameba di neve.
Papà è felice. Qualche centimetro di neve vuol dire la chiusura di tutte le scuole della contea, compresa la mia e quella in cui insegna lui, il che significa per entrambi un giorno di vacanza imprevisto. Mia madre, che lavora in un’agenzia di viaggi in centro, spegne la radio e si versa un’altra tazza di caffè. — Be’, se voi oggi saltate la scuola, io non ci penso nemmeno ad andare al lavoro. È terribilmente ingiusto! — Alza il telefono e chiama in ufficio, e dopo aver riagganciato, ci guarda. — Preparo la colazione?
Io e papà scoppiamo in una risata complice: mamma è capace solo di preparare cereali e pane tostato, è papà il cuoco in famiglia.

Ho voluto condividere con voi questo incipit dal momento che proprio questo libro è uno dei tanti che sto leggendo in questo periodo ( udite udite lettori, in ebook! Mai in vita mia mi sarei aspettata di affermare qualcosa di simile) e mi sta piacendo parecchio. In questi giorni poi il film tratto prorpio da questo romanzo è al cinema e le recensioni finora lette sono tutte positive.
Insomma, sono ansiosa di sapere cosa ne pensate. Scrivete, scrivetemi.

Un abbraccio ad ognuno di voi centottantatré lettori,
Alice.

8 commenti:

  1. Questo libro è il prossimo che devo leggere e questo incipit mi invoglia davvero tanto ad iniziarlo :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Mi fa davvero piacere che il mio piccolo suggerimento sia stato d'aiuto :)

      Elimina
  2. Oh mio dio io ho letteralmente adorato questo libro e non vedo l'ora di vederlo al cinema!!! Spero possa piacere anche a te, non ne rimarrai delusa.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ne parlano tutti benissimo! Io lo finirò tra pochissimo, ma finora mi piace :)

      Elimina
  3. Io c'è l'ho in Wish List da tempo e volgio assolutamente leggerlo....e poi sono troppo curiosa di vederlo al cinema!^______^

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Anche io sono curiosissima di vedere l'adattamento cinematografico, ed è proprio per quello che ho cominciato a leggerlo :)

      Elimina

Se hai apprezzato il post, lascia un segno del tuo passaggio. Mi fa sempre piacere leggere i vostri commenti:)