lunedì 23 giugno 2014

Recensione: ERA del sole, di Elisa Erriu

Buongiorno lettori!
Ebbene sì, sono ancora viva. Sta volta però sono qui con una nuova recensione.
Si tratta del libro 'ERA del sole', di Elisa Erriu che la scrittrice mi ha gentilmente inviato e che io ringrazio ancora per l'opportunità.
Vi avevo già parlato del libro qui e avevo anche intervistato Elisa, quindi la mia recensione non poteva non arrivare.



ERA del sole
Autore: Elisa Erriu
Editore: Marco Serra Tarantola Editore
Prezzo: €17,00
Pagine: 316
Trama: L’antica disputa tra Bene e Male è un gioco in cui gli uomini non comandano. Fin dall’alba dei tempi, i Kami, divinità con sembianze demoniache, e gli Yōkai, esseri mutaforma creati dall’unione di due anime, sono stati celatamente i veri padroni del destino. Perché il destino di tutti è legato al mistero dell’Era, e Ariom, la Signora dei Kami, custodisce tale mistero. Questo segreto marchierà, come dono o maledizione, la vita della giovane Daila, obbligata a lottare non solo per lei e a combattere contro un rivale temuto come l’Amore. Il Rokalipse si avvicina e lei dovrà fare delle scelte. Scelte che potrebbero cambiare il mondo intero. E nel confine silenzioso tra realtà o fantasia, l’Autrice non sa che col mondo da lei plasmato si sta per creare un legame indissolubile.

RECENSIONE
Quella di 'ERA del sole' è senza dubbio una storia particolare, fuori dal comune. E' la storia di Kami, Nokra, Nomon e altre creature leggendarie che io personalmente, mai prima d'ora mai avevo sentito nominare.
Quello creato da Elisa Erriu è un mondo nuovo - e se si vuole, anche difficile da capire -, ma alla fine, un modo che stupisce e affascina. 

'ERA del sole' è la storia di Daila, giovane donna, il cui spirito appartiene ad Ariom - "la suprema signora", la luce in grado di illuminare il mondo intero - che lotterà fino alla fine contro il tanto temuto Amore e che sarà messa a dura prova dalla vita e da tutti gli ostacoli che il destino le ha riservato. Questo libro, però, non racconta solo la storia di Daila, Lloykan, Timàxos, Daren, Hilven o di qualsiasi altro personaggio sia stato plasmato dalla fantasia della scrittrice. Questo particolare, che all'inizio mi aveva un po' fatto storcere il naso, e che poi mi ha fatto apprezzare ancora di più il libro, è l'ennesimo tocco di originalità in questo intrico di trame.
Inizialmente, infatti, le storie narrate sono due: quella della scrittrice, e quella dei suoi personaggi; ma il destino ha preparato qualcosa di molto particolare per loro, e chissà che possano fondersi l'una con l'altra. 

Devo ammettere che per almeno metà del libro, è stato un trauma leggere di queste creature tanto strane e difficili da immaginare, e nonostante in sé lo stile della scrittrice mi piacesse, non riuscivo ad entrare in sintonia né con la storia, né con i personaggi.
In effetti per quasi tutta la durata del libro ho risentito tanto della mancanza di questa sintonia, nonostante andando avanti con i capitoli abbia cominciato a seguire con un po' più  di interesse e attenzione, lo svolgimento della storia che.
Quello creato dalla scrittrice è un mondo in cui realtà e sogni si fondono in un tutt'uno, ed è evidente, proseguendo con la lettura del libro, il cambiamento che la scrittrice compie durante la stesura del libro.
Un romanzo che non risente, neanche per un istante, della banalità in cui spesso ci si rifugia, e una scrittrice senza alcun dubbio talentuosa, dalla quale mi aspetto di più in futuro. 

Voto: 

*****
Allora, che ne pensate? Vi intriga questo nuovo fantasy, fatto di mitologia giapponese? Fatemi sapere un po' cosa ve ne pare:) 

6 commenti:

  1. Sembra intrigante con queste storie che si incrociano... però, appena finisco il Trono di Spade vorrei cambiare un po' genere e mettere da parte il fantasy!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Uh, io il Trono di Spade vorrei leggerlo al più presto:)

      Elimina
  2. A me ispira tantissimo. ^-^
    Penso proprio che sarà uno dei prossimi libri che comprerò!

    RispondiElimina
  3. Non sembra male come storia! :)

    RispondiElimina

Se hai apprezzato il post, lascia un segno del tuo passaggio. Mi fa sempre piacere leggere i vostri commenti:)