venerdì 14 febbraio 2014

Chi ben comincia..#2

 Buonasera miei adorati. Come state?spero tutto bene. :)
Oggi è San Valentino,e nonostante non sia una fanatica di queste feste,volevo approfittarne per augurare ai miei splendidi lettori una giornata meravigliosa; che voi siate sposati,fidanzati o single,non importa. Buon San Valentino a tutti voi,e,ovviamente auguri di buon onomastico a tutti coloro che si chiamano Valentino/a. :)
Io personalmente penso di stare a casa con un bel libro ed una cioccolata,ahahaha.








Adesso passiamo ai libri; Oggi vi propongo il secondo post de 'Chi ben comincia',la rubrica di Alessia del blog Il profumo dei libri.




Le poche regole della rubrica: 
- Prendete un libro qualsiasi contenuto nella vostra libreria
- Copiate le prime righe del libro (possono essere 10, 15, 20 righe)
- Scrivete titolo e autore per chi fosse interessato
- Aspettate i commenti

L'incipt di oggi è del libro 'Chrysalis',che ho finito di leggere ieri sera. A me è piaciuto tantissimo,e data la recente uscita,ho scelto questo libro proprio per cercare di convincere definitivamente chi è incerto sull'acquisto. 





'Io non sono rinata.
Avevo cinque anni quando capii per la prima volta quanto questo mi rendesse diversa. Era l'equinozio di primavera dell'Anno delle Anime: la Notte delle Anime,quando ci si scambiano storie su esperienze di tre vite fa. O dieci vite fa. O magari venti. Battaglie contro i draghi,l'invenzione della prima pistola laser e l'impresa di Cris,durata quattro vite,di coltivare una perfetta rosa blu. Solo per poi sentirsi dire da tutti che era viola.
Nessuno parlava con me,perciò non dicevo una parola - proprio mai - però ero bravissima ad ascoltare. Tutto quelle persone avevano già vissuto,avevano dei ricordi da condividere e altre vite che le aspettavano. Danzavano tra gli alberi e attorno al falò, bevevano fino a crollare gambe all'aria dal gran ridere,e quando arrivò il momento di levare il canto di ringraziamento per l'immortalità, alcuni mi lanciarono un'occhiata e sulla radura calò un silenzio così innaturale che si sentiva la cascata scrosciare sulle rocce,cinque chilometri più a sud.'


A breve arriverà la recensione di questo libro,perciò non voglio anticiparvi nulla sul mio parere,ma vista la sua presenza in rubrica,potete immaginare che sia abbastanza positivo.
E voi che ne pensate? Avete intenzione di comprarlo o ce lo avete già sullo scaffale?


Nessun commento:

Posta un commento

Se hai apprezzato il post, lascia un segno del tuo passaggio. Mi fa sempre piacere leggere i vostri commenti:)