mercoledì 5 febbraio 2014

Chi ben comincia #1




Buonsalve:)
Eccomi finalmente con il primo post della rubrica 'Chi ben comincia',che ribadisco,è a cura de 'Il profumo dei libri'.

Il libro che ho scelto è 'La risposta è nelle stelle' di Nicholas Sparks,libro che ha permesso anche a me di avvicinarmi ad un genere di cui prima,erroneamente,ignoravo l'esistenza.
Spero che leggendone una piccola parte,possiate anche voi prendere parte ai meravigliosi racconti di Sparks,che ci aprono le porte di un mondo in cui l'amore è alla base di tutto,ed è più forte di qualsiasi cosa.






Ira.


'Primi di febbraio 2011.
Tipi come me,non ce ne sono più,ormai. Sono rimasto solo io.
Mi chiamo Ira Levinson,sono un uomo del Sud degli Stati Uniti e un ebreo,due caratteristiche di cui vado ugualmente fiero. Sono anche un vecchio,nato nel 1920,l'anno in cui gli alcolici vennero messi fuori legge e le donne ottennero il diritto al voto,e mi sono domandati spesso se la mia vita sia quello che è per questa ragione. Non ho mai bevuto e la donna che ho sposato non vedeva l'ora di raggiungere la maggiore età per votare Roosvelt, E' facile quindi immaginare che ciò abbia in un certo senso segnato il mio destino.
Mio padre non sarebbe stato d'accordo. Era un uomo che credeva nelle regole. <<Ira>>,mi diceva quando ero giovane e lo aiutavo nel negozio,<<lascia che ti spieghi che cosa non dovresti mai fare>>,e poi cominciava con l'elenco. Le chiamava regole di Vita e io sono cresciuto ascoltando le sue opinioni su tutto. In parte si trattava di principi morali,radicati negli insegnamenti del Talmud; probabilmente erano le stesse cose che la maggior parte dei genitori diceva ai figli. Non dovevo mentire,ingannare nè rubare,per esempio,ma lui- un ebreo part-time,come amava definirsi allora- preferiva concentrarsi negli aspetti pratici. '



Sophia.








'Quattro mesi prima.
<<Devi assolutamente venire.>>,la implorò Marcia. <<Voglio che tu mi accompagni. Saremo una decina,e non èè lontano. McLeansville è a meno di un'ora da qui e vedrai che in macchina ci scateneremo.>>
Sophia le rivolse un'occhiata scettica dal letto dove stava ripassando svogliatamente degli appunti di storia del Rinascimento. <<Non saprei..un rodeo?>>
<<Prima di tutto,non è un rodeo vero e proprio,ma una gara di bull riding,e poi il punto non è questo.L'idea è di mettere il naso fuori dal campus e stare in compagnia. Dopo lo spettacolo c'è una festa in un vecchio granaio nei pressi dell'arena,con tanto di musica dal vivo e balli,e ti giuro che non troverai mai da nessun'altra parte tanti bei ragazzi riuniti insieme.>>
Sophia la guardò da sopra lo schermo del portatile.<<Trovare un bel ragazzo in questo momento è l'ultimo dei miei pensieri.>>
Marcia alzò gli occhi al cielo. <<Il fattp è che devi distrarti. Siamo giù ad ottobre,i corsi sono cominciati da due mesi ed è ora che tu la smetta di rimuginare.>>


Apparentemente le due storie non hanno nulla in comune,ma alla fine del libro,questo mistero verrà svelato e vi lascerà con una piacevole scena in cui,finalmente,tutto avrà un senso.
In alcune parti,ho trovato i racconti di Ira un po' noiosi,ma nel complesso,il libro mi è piaciuto.
Spero che possa la rubrica di oggi possa esservi utile.
A presto!:)

6 commenti:

  1. Ciao, lo sto leggendo anche io, me l'ha prestato una collega. Però devo dire che sono a metà ma sto trovando un pò lungo, fatico un pò. Spero di capire presto come faranno le due storie ad unirsi...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Chiara,benvenuta nel blog e grazie per esserti unita ai lettori fissi,è un piacere averti qui!:)
      Beh,devo dire che anche io all'inizio l'ho trovato un po' noioso,ma poi,soprattutto per merito della storia di Luke e Sophia,ho cominciato a seguire più attentamente il racconto,e nonostante sia esattamente il mio genere,alla fine l'ho trovato carino.
      Aspetto le tue opinioni non appena avrai finito la lettura,a presto!:)

      Elimina
    2. Allora, l'ho finito! E' vero verso la fine migliora, le ultime 100 pagine le ho proprio volute leggere per sapere come finisce e la fine mi è piaciuta molto, mi ha soddisfatto. Però all'inizio (circa 200 pagine) ho veramente faticato, i personaggi non mi sono piaciuti tanto, li ho trovati troppo bravi, tranquilli, perfettini. Sono contenta di averlo letto ma non so se leggerò altro di quest'autore

      Elimina
    3. Tutte le storie di Sparks hanno come idea di base l'amore che trionfa su tutto;personaggi totalmente innamorati,che hanno sofferto in passato o che stanno soffrendo,e poi spesso un finale piuttosto triste. io ne ho letti alcuni e l'unico che ha avuto più o meno un finale felice è stato proprio questo. Tuttavia,mi rendo conto che spesso i suoi racconti possano risultare noiosi e troppo prevedibili,poi ovviamente,è una questione soggettiva,dei miei amici lo adorano.
      Comunque,se hai fatto fatica a cominciare questo, non so se gli altri possano essere di tuo gradimento.
      ps. Scusa per il ritardo!

      Elimina
  2. Ciao! Ho appena scoperto per caso il tuo blog e ne ho approfittato per unirmi ai lettori fissi :) A me Sparks non è mai piaciuto e l'unico libro che ho letto a riguardo (i passi dell'amore) è stata una profonda delusione... :(

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao,e stra benevenuta! il blog è nato da poco e non ci sono tantissimi lettori fissi,perciò ti ringrazio,spero che la tua permanenza qui continui. :)
      Ovviamente ognuno predilige generi diversi,perciò il giudizio è soggettivo,ed è giusto che sia così.
      Io ho letto 'i passi dell'amore' e tutto sommato l'ho trovato carino,non il mio libro preferito,per carità,ma accettabile e qualche lacrimuccia mi è scesa.
      Posso chiederti come mai l'hai trovato una delusione?cos'è esattamente che non ti è piaciuto?
      Aspetto tue notizie,a presto!:)

      Elimina

Se hai apprezzato il post, lascia un segno del tuo passaggio. Mi fa sempre piacere leggere i vostri commenti:)